Da metà ottobre al via la trasformazione digitale: più interazione e trasparenza nel contatto con l’utente - Alia Servizi Ambientali Spa

22/09/2022

Da metà ottobre al via la trasformazione digitale: più interazione e trasparenza nel contatto con l’utente

Partirà da ottobre il piano di trasformazione digitale di Alia che, progressivamente fino a marzo del 2023, abiliterà nuovi strumenti di comunicazione diretta con l’utente, garantendo una sempre maggiore interazione e trasparenza nel rapporto con il cittadino, efficienze sui servizi di raccolta e bollettazione, ampliamento della gamma dei servizi su richiesta. Dopo una prima fase di analisi e progettazione, il processo di digitalizzazione prevede progressivamente l’attivazione della nuova infrastruttura digitale. Per rendere tutto ciò operativo, è in corso la formazione di operatori ed autisti per l’utilizzo di un sistema informatico che permette, a circa 2.000 dipendenti, di tracciare i servizi sul territorio direttamente tramite lo smartphone in dotazione e dare feedback all’azienda ed agli utenti, semplificando la quotidiana operatività sul servizio. Dalla fine ottobre inoltre, sarà scaricabile la nuova App, che oltre alle funzionalità informative standard, offrirà agli utenti la possibilità di effettuare richieste e segnalazioni con tracciabilità di esecuzione, ed entro la fine dell’anno anche di richiedere servizi on-demand, aprire i cassonetti, gestire i propri contratti in autonomia. Infine, da gennaio 2023, si avvia l’applicazione della tariffa corrispettiva per circa 130.000 utenze (270.000 abitanti dei comuni di Empoli, Fucecchio, Montelupo Fiorentino, Capraia e Limite, Cerreto Guidi, Vinci, Castelfiorentino, Certaldo, Gambassi Terme, Montaione, Borgo San Lorenzo, Scarperia e San Piero, Monsummano Terme, Fiesole, Lastra a Signa) che, anche grazie all’attivazione dei nuovi servizi digitali, garantirà un sistema premiante per gli utenti che adottano comportamenti virtuosi differenziando al meglio i loro rifiuti.
“ Il Piano Industriale prevede circa 60 milioni di investimenti in tecnologia e digitalizzazione – precisa l’A.D. Alberto Irace – risorse che consentiranno una sempre maggiore interazione e scambio con i nostri utenti, trasparenza, più efficienza nella erogazione dei nostri servizi sul territorio. Abbiamo lavorato in questi mesi ad una profonda trasformazione di Alia, che punta a diventare sempre più smart e digitale. Il nostro cronoprogramma rimette il cittadino utente al centro della nostra attenzione e strategia. Il nuovo portale, l’app sui telefonini, consentiranno al cliente di poter interagire con noi in maniera diretta, rapida ed efficiente. La digitalizzazione dei processi di raccolta e i nuovi strumenti di engagement dell’utente saranno il presupposto per avviare un sistema di tariffazione puntuale, con il superamento del sistema a tributo a partire dal 2023, e di conseguire un’efficienza operativa che stimiamo nell’intorno di una riduzione del 20% dei costi operativi.”

Back to top