Inaugurato il nuovo Ecocentro di Greve in Chianti: sarà aperto dal lunedì al sabato - Alia Servizi Ambientali Spa

21/03/2024

Inaugurato il nuovo Ecocentro di Greve in Chianti: sarà aperto dal lunedì al sabato

Qui sarà possibile conferire ingombranti, elettrodomestici, batterie, pile, tv, oli esausti, lampade e metalli. Si tratta del 31° Ecocentro della Toscana centrale

Taglio del nastro e avvio attività per il nuovo Ecocentro di Alia Multiutility a Greve in Chianti, in un’area di circa 3.300 metri quadrati a lato della strada provinciale del Palagione (SP 119), all’interno della zona industriale di Meleto.  Si tratta del 31° Ecocentro attivo sul territorio della Toscana centrale, realizzato con un investimento complessivo di 700mila euro, che si trova in via del Palagione 14, aperto al pubblico ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 7.30 alle 13.30 e ogni martedì, giovedì e sabato dalle 13.30 alle 19.30.

Oltre 2.000 metri quadrati di area recintata, con accesso in auto, attraverso un cancello carrabile, per conferire rifiuti numerosi o difficilmente trasportabili a mano per peso e dimensioni e con possibilità di accesso anche pedonale nel caso di oggetti di modesto peso e dimensione. All’interno dell’area, oltre alla zona dedicata al conferimento dei rifiuti, sono stati realizzati un edificio di 73 metri quadrati destinato a uffici per l’accoglienza e la registrazione dei conferimenti effettuati dagli utenti, spogliatoi per gli operatori di Alia e servizi per l’utenza. In occasione dell’intervento è stata riqualificata l’intera area ed un quarto circa della superficie è stato mantenuto a verde con pavimentazione permeabile, garantendo così un’armonica contestualizzazione con il territorio.

 ‘Sono tanti gli interventi che ogni anno mettiamo in campo per mettere al centro e perseguire obiettivi e politiche ambientali volti ad incrementare la sostenibilità del nostro territorio – dichiara il sindaco di Greve in Chianti Paolo Sottani – come dimostra il servizio porta a porta attivo in tutti i centri abitati del nostro territorio che gradualmente implementeremo nelle aree di campagna. La realizzazione dell’Ecocentro risponde ad una necessità concreta, considerata anche l’estensione del nostro territorio e la distanza da qualsiasi altro ecocentro, il nuovo intervento favorirà inoltre la riduzione degli abbandoni dei rifiuti, puntando ad una differenziazione di qualità’.

‘L’apertura del nuovo Ecocentro rappresenta la risposta migliore per un territorio virtuoso come quello del Chianti e a livello più ampio risponde in maniera efficace al trend di utilizzo di questo servizio sui territori da noi gestiti’ dichiara il presidente di Alia Multiutility, Lorenzo Perra. ‘Nel corso degli anni abbiamo registrato una crescita costante dell’utilizzo degli Ecocentri, passati dai 287.857 accessi nel 2020 ai 484.434 accessi dello scorso anno, permettendo, nel solo 2023, di conferire 1.156.675 chilogrammi di rifiuti, soprattutto ingombranti, ma anche rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, metalli e legno che Alia avvia a riciclo».

La struttura – la cui apertura è stata fortemente richiesta dalla cittadinanza, che nel solo 2023 ha conferito i propri rifiuti differenziati per il 70% presso l’Ecocentro di Bagno a Ripoli, per il 17% a Canciulle (San Casciano), per l’8% a Figline Incisa Valdarno, per il 2% a Barberino Tavarnelle e il restante a Scandicci, dimostrando così estrema sensibilità e grande attenzione alle tematiche ambientali – svolge unicamente attività di raccolta, raggruppando per frazioni omogenee i rifiuti conferiti in maniera differenziata sia dalle utenze domestiche che dalle non domestiche, con successivo trasporto agli impianti di recupero e trattamento, oppure verso impianti di smaltimento per quanto riguarda le frazioni non recuperabili. L’Ecocentro è autorizzato a ricevere batterie auto e moto, carta e cartone, grandi e piccoli elettrodomestici, indumenti usati, inerti, ingombranti, lampade e neon, legno, metalli, oli esausti, pile, plastica, pneumatici fuori uso, sfalci e potature, toner, tv e monitor, vernici, solventi e vetro.

In questo modo vengono potenziati i servizi presenti nel Comune di Greve in Chianti, dove la percentuale di raccolta differenziata ha superato, nel 2022, il 70% (dato certificato ARRR) mentre il conferimento delle principali frazioni di rifiuti, carta, organico, imballaggi (plastica, metalli e tetrapak) e residuo non differenziabile avviene con il sistema porta a porta, permettendo la gestione di ogni altra tipologia di rifiuto urbano differenziato non compreso nel sistema di raccolta porta a porta.

Le norme di accesso all’Ecocentro di Greve, come alle altre strutture, prevedono per le utenze domestiche l’ingresso gratuito di un veicolo alla volta, a bassa velocità e rispettando la segnaletica, oltre all’utilizzo di scarpe chiuse e gilet ad alta visibilità per la sicurezza di tutti. A seguito dell’apertura dell’Ecocentro di Meleto, Alia informa che l’orario di apertura della struttura di San Casciano, a partire da questa settimana è modificato come segue: lunedì e venerdì 14-19; martedì, mercoledì e giovedì 8-13; il sabato orario continuato 8-19.

Ufficio Stampa Alia Servizi Ambientali

 

Back to top