Firenze, “10 giardini per 3”: ecco gli appuntamenti di Aprile - Alia Servizi Ambientali Spa

02/04/2024

Firenze, “10 giardini per 3”: ecco gli appuntamenti di Aprile

Prosegue anche ad Aprile il progetto di Alia e dell’amministrazione comunale “10 giardini per 3”, che prevede azioni di comunicazione e sensibilizzazione per grandi e piccini sulla corretta gestione dei rifiuti anche nelle aree comuni, come i giardini e parchi pubblici, grazie all’installazione di oltre 70 nuove postazioni a ‘trifoglio’. I giardini di Firenze sono i protagonisti, insieme ai più piccoli, del cambiamento nella modalità di raccolta dei rifiuti. L’iniziativa mira a una maggiore sensibilizzazione degli spazi verdi urbani, ponendo l’attenzione sul rispetto dell’ambiente da parte di chi fruisce di questi luoghi. I giardini sono stati dotati di postazioni dove è possibile conferire carta e cartone, imballaggi e contenitori e infine il residuo non differenziabile. I cestini sono forniti di sacchetti per la raccolta, colorati in maniera corrispondente, in modo tale da facilitare il servizio di pulizia e raccolta dei rifiuti.
Il primo appuntamento di aprile, in cui viene spiegato il funzionamento dei cestini, e messi alla prova grandi e piccini con la corretta differenziazione dei rifiuti, è per domani, mercoledì 3 aprile, a partire dalle 16.30, ai giardini di Norma Cossetto nel Quartiere 3, per proseguire poi la prossima settimana, il 10 aprile, in Borgo Allegri, ed a seguire al giardino del Liceo L. Da Vinci, ed al giardino del Saletto.
Le dieci aree individuate per l’attuazione del progetto “10 giardini per 3” sono dislocate in tutti i quartieri della città; nel dettaglio i giardini coinvolti sono: Borgo Allegri; Cenacolo; Liceo L. da Vinci; Michela Noli; Nidiaci; Norma Cossetto; Officine Galileo; Pettini Burresi; Saletto; San Gaggio.
Queste aree sono state scelte perché tutte recintate, così da garantire maggiore sicurezza alle attrezzature. Sono due per ciascun quartiere e serviranno anche per controllare maggiormente il potenziale fenomeno di abbandono dei rifiuti e la qualità della raccolta differenziata effettuata. Il servizio partirà con un periodo di sperimentazione trimestrale durante il quale saranno monitorati i cestini sia in termini di quantità di rifiuti che di qualità e corretta differenziazione.
Ricordando che in caso di pioggia l’iniziativa viene rimandata, le attività si concluderanno con pomeriggi ludico-didattici nel mese di maggio presso il giardino de Nidiaci, a San Gaggio e nell’area Pettini Burresi.

Back to top