In Mugello la raccolta differenziata corre! - Alia Servizi Ambientali Spa

05/02/2020

In Mugello la raccolta differenziata corre!

Ad un anno dall’attivazione del porta a porta la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti vicina all’80%

Scarperia e San Piero, 05.02.2020 – Nel Mugello il 2019 si è caratterizzato come un anno in cui la raccolta differenziata, fin dall’avvio del servizio, ha registrato un continuo incremento sino a raggiungere la stabilità, indicata soprattutto dalla riduzione a un terzo di rifiuti indifferenziati (da 18mila a 6mila tonnellate), ed una percentuale vicina all’80%. Ormai in Mugello anche la raccolta differenziata corre.

Proprio per questo il bilancio sull’andamento delle raccolte è stato presentato oggi presso Mugello Circuit, in occasione dell’evento “Mugello: la raccolta differenziata corre!”, cui hanno partecipato anche oltre 100 alunni delle scuole primarie, che stanno seguendo i progetti educativi di Alia Servizi Ambientali SpA, ed il rapper Blebla con la sua “Non mi rifiuto”, inno al corretto conferimento dei rifiuti.

I risultati, descritti oggi, sono stati raggiunti dalla comunità del Mugello dove oltre 30mila utenze dei comuni di Barberino del Mugello, Borgo San Lorenzo, Scarperia e San Piero, Vaglia e Vicchio, dal 3 dicembre 2018 hanno iniziato a partecipare attivamente al servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti. L’impegno quotidiano delle persone, affiancate dalla collaborazione attiva delle Amministrazioni Comunali per individuare e risolvere le criticità del nuovo sistema, ha determinato la costante diffusione di comportamenti virtuosi che hanno portato all’aumento della corretta suddivisione e raccolta di rifiuti avviati a recupero e la riduzione dei rifiuti indifferenziati da destinare a smaltimento, separando i flussi domestici e non domestici.

Il raffronto dei dati 2018 e quelli 2019 evidenzia una crescita delle raccolte differenziate in media del 49% e conferma un trend positivo, che si assesta adesso intorno all’80%. La media annua è al 77,17%, per effetto dei primi mesi di avvio del servizio dove la presenza sul territorio comunale di cassonetti stradali ha influenzato il comportamento degli utenti ed il conferimento, ed è comunque in linea con i risultati degli altri comuni gestiti da Alia Servizi Ambientali SpA con modello porta a porta.

Nel dettaglio, oltre alla già citata diminuzione della quantità di rifiuti urbani indifferenziati raccolti, è importante la crescita delle raccolte differenziate, che passano dalle 13.767 tonnellate del 2018 a 20.562 (2019), con incremento del 50% e la loro qualità indice di una grande attenzione nella differenziazione dei rifiuti da parte dei cittadini.

Scendendo nel dettaglio ogni cittadino in Mugello produce mediamente 486 kg/anno di rifiuti (-20% rispetto ai 613 kg prodotti in media in Toscana) costituiti da:

  • 160 kg abitante/anno: rifiuti organici
  • 77 kg abitante/anno: carta e cartone
  • 53 kg abitante/anno: imballaggi in plastica, metalli, tetrapak, polistirolo
  • 28 kg abitante/anno: vetro
  • 57 kg abitante/anno: altre raccolte (ingombranti come legno e metalli, tessili, etc..)
  • 111 kg abitante/anno: residuo non differenziabile

Il palcoscenico del Mugello questa mattina ha inoltre permesso ad Alia Servizi Ambientali Spa di illustrare alle Amministrazioni ed alla stampa gli obiettivi futuri dell’Azienda, con un’analisi dettagliata, visto il contesto, in merito allo sviluppo tecnologico della flotta veicoli.  Gli attuali progressi tecnologici hanno consentito ad Alia Servizi Ambientali SpA di avviare un importante investimento che porterà alla progressiva trasformazione a metano della flotta di servizio, migliorando gli impatti ambientali dei mezzi adibiti alla raccolta dei rifiuti, ed all’elettrificazione di veicoli leggeri e spazzatrici, che permetteranno anche di ridurre le emissioni acustiche. Già ora sono operativi, nei centri storici di Firenze, Pistoia e Prato, oltre 20 veicoli elettrici. Sul fronte dei mezzi pesanti (192 veicoli sui 906 del parco mezzi totale), Alia sta lavorando all’ampliamento della flotta a metano già attiva con 25 compattatori e 4 autocarri pesanti multilift. Una volta a regime, la nuova flotta permetterà di ridurre del 14% le emissioni di CO2, del 99% le polveri sottili e del 95% gli ossidi di azoto. Ultima novità sarà l’utilizzo del biometano, prodotto negli impianti di Alia Servizi Ambientali SpA dal trattamento della frazione organica proveniente da raccolta differenziata, che sarà sperimentato su 6 autocarri con attrezzatura scarrabile a gancio e 2 trattori per semirimorchi compattatori.

Ufficio Stampa Alia Servizi Ambientali SpA

Back to top